Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2016

Piovono medaglie per la nostra squadra!

Immagine
Domenica 20 novembre 2016 la SporteGo Borgonuoto ha gareggiato in casa, presso lo storico Centro Sportivo Milanaccio di Borgosesia, tenuto in vita per anni dalla famiglia Plati.

Queste giornate sono la dimostrazione dell'impegno che i ragazzi  mettono nell'allenamento e nella dedizione da parte degli allenatori per dare loro sempre nuovi stimoli e obiettivi.
Anche questa domenica grandissime soddisfazioni!
Le medaglie d'oro sono state portate a casa da:

- Emilia Agretti 1° classificata nei 50 farfalla esordienti B;
- Vittoria Picozzi 1° classificata nei 50 dorso esordienti B e 1° classificata nei 50 stile esordienti B;
- Linda Peroni 1° classificata nei 25 rana esordienti C;
- Elisa Zambrini 1° classificata nei 50 rana esordienti B;
- Chiara Pallotti 1° classificata nei 100 stile categoria Ragazzi
- Giangiacomo Frattini 1° classificato nei 100 stile categoria Juniores.



Parecchie anche le medaglie d'argento, come quelle di Beatrice Dasi nei 100 farfalla esordienti A o d…

Non esiste solo il "Crawl".

Immagine
Buonasera a tutti,
avete letto il titolo di questo post? Ebbene sì: vi sembrerà strano ed assurdo, ma nel nuoto non esiste solo ed esclusivamente il Crawl, ovvero quello che noi in gergo chiamiamo stile libero, ma esistono anche altri stili.
E, a volte, nuotare anche in altri stili è salutare. Fa bene, Ci può aiutare a migliorare la tecnica. Ci rende nuotatori completi.



Ieri sera durante la nostra lezione gruppo Triathlon, ci siamo concentrati su questo concetto: abbiamo abbandonato il Garmin con GRANDE difficoltà e abbiamo dedicato una parte del nostro incontro ad imparare il dorso.

Quindi la sessione di allenamento si è svolta in questo modo:
- 300 stile di riscaldamento;
- 4x100 stile massimale con recupero 30";
- esercizi di tecnica a dorso;
- 4x25 stile massimale per scaldarci un pochino!
- 200 lento.

Esercizi fatti a dorso? Ovviamente solo gambe con le braccia distese lungo i fianchi - il primo step per imparare la gambata a dorso - e poi un po di braccia con il pull.
Qualc…

Quando il nuoto è PASSIONE.

Immagine
Domenica 6 novembre 2016 la SporteGo Borgonuoto, squadra agonistica e pre-agonistica di Borgomanero e Borgosesia, si è recata presso il Centro Sportivo di Muggiò (MI) per svolgere una delle tappe classiche delle gare di nuoto.

All'evento, presenti tutti gli allenatori: Romualdo, Susanna, Giovanni e Peter.



I costanti allenamenti in vasca e la passione dei ragazzi, ha dato ottimi frutti durante la giornata.


Ricordiamo con piacere: nei 25 mt a Rana categoria C Femmine prima classificata Peroni Linda (2009) con il tempo di 29".44; nei 50 mt Rana categoria B Femmine, 1° classificata Vittoria Picozzi (2007) con il tempo di 46".94.
Nei 50 mt Rana categoria A Femmine, abbiamo conquistato tutto il podio: 1° classificata Giulia Bertona con 50".00; 2° classificata Chiara Cerutti con 50".03 e 3° classificata Benedetta Brigante con 50".81.
Così anche nei 50 mt Rana categoria B Maschi:  1°  classificato Luca Guglielmi con 51".34; 2° classificato  Federico Godio con  52&…

Per nuotare bene, bisogna fare fatica!

Immagine
E' necessario, in qualsiasi disciplina sportiva: per raggiungere dei risultati e ottenere dei miglioramenti, fare un po di FATICA.



E ieri sera, lo ammetto, al mio gruppo ne ho fatta fare parecchia! Abbiamo macinato un bel 1.900 mt, così fatto:

300 lenti a piacere
4x50 andata gambe a stile con pull disteso in avanti e ritorno braccia stile con pull.
400 braccia a stile, cercando di mantenere una respirazione regolare e costante su tutta la distanza.
4x100 braccia stile con recupero di 30".
8x50 braccia stile, base 1'15.
200 lento a stile.

Le gambe diventano pesanti, il fiato inizia a calare, la respirazione si fa pressante e il viso diventa caldo...però: che soddisfazione quando terminiamo l'allenamento!
Che soddisfazione quando raggiungiamo il tempo desiderato, quando tocchiamo quel bellissimo 1 minuto e 30 secondi sui 100 mt!
Vero?


Bisogna tenere duro, bisogna provare 1000 volte, bisogna buttarsi in acqua e macinare metri.
Ma, ricordate di fare tutto questo sempre in…

Ma che cos'è un piramidale??

Immagine
Non aspettatevi di andare a fare un viaggio in Egitto, ragazzi! Quello che in vasca viene chiamato allenamento piramidale è ben altro che un momento di piacere!

Questa settimana abbiamo abbandonato un po la tecnica per fare qualche vasca in più, con una seduta che ha previsto un ALLENAMENTO PIRAMIDALE, appunto!
In sintesi, trattasi di una serie di ripetute con distanze differenti, che si possono fare partendo da una distanza breve a salire (es. 8x50 - 4x100 - 2x200) oppure a scendere (es. 1x800 - 2 x400 - 4x200).

Ieri sera è accaduto questo...
300 di riscaldamento
400 braccia stile con pull (ad ognuno di loro ho fatto prendere il tempo con il Garmin...dopo vi racconto l'esito...)
50 lento a rana o a dorso (anche sulla rana e sul dorso potremmo scrivere fiumi di inchiostro).
4x100 stile velocità 70% recupero 30"
4x50 stile velocità 70% recupero 20"
4x25 stile velocità 70% recupero 10"
50 lento a rana o dorso
200 stile nuotando con la massima spinta e il massimo allun…