Post

Swimtheisland #7 Bergeggi

Immagine
Cosa mi spinge a tuffarmi in acqua ad ottobre, con il mare freddo, le onde che si infrangono sulla spiaggia e il vento che soffia teso?
La passione infinita per questo sport: impossibile resistere al richiamo dell'acqua blu che circonda l'Isola di Bergeggi, a tutto quello splendore, al contesto, all'evento.


Arriva quindi domenica 8 ottobre: una giornata di sole caldo, il cielo azzurro con qualche innocua nuvola bianca, la brezza che soffia da est ad ovest e lo sciabordio delle onde.
Più di 200 cuffie verdi con la scritta 6.0 si avvicinano alla zona di ingresso in acqua, fra queste cuffie ci sono anche io: agitata, emozionata, con lo stomaco chiuso e la paura folle di sentire solo freddo.

Questo insieme di sentimenti aumenta ancora di più quando ci schieriamo come soldati di fronte al mare: sotto gli occhialini uno sguardo di sfida verso quelle onde spumeggianti che dovremo cavalcare; qualche "in bocca al lupo ragazzi" vola fra le mute. Poi è il silenzio più total…

Ironman? No, Iron-woman!

Immagine
Da quanto ho potuto apprendere in questo ultimo periodo, l'IROMAN costituisce per ogni triatleta il coronamento di un sogno: si parte con un semplice Sprint a volte per gioco e ci si ritrova ad allenarsi per compiere distanze davvero importanti.

L'ironman di Cervia 2017 si è svolto il fine settimana del 23-24 settembre scorso e ha visto un numeroso gruppo di atleti partecipanti, fra cui spicca Francesca Marin: appassionata atleta e bellissima persona (nonché grande amica).



La sezione a nuoto prevede un percorso di 3,8 km che include una "Australian-exit" più o meno a metà nuotata; dopodiché si sale in sella alla bici per percorrere in due giri 180,2 km fra il lungomare di Cervia e le colline romagnole. Infine alla zona cambio si indossano le scarpe e si corre per 42,2 km su un percorso da fare tre volte.

Francesca ha chiuso tutti questi km con il tempo di 10:54.29, classificandosi 546° assoluta, 39°donna su 241 partecipanti. E, soprattutto: 7° nella sua categoria W40.

Uscire dagli schemi.

Immagine
Iniziamo questo settembre con un articolo dedicato a tutti quei piccoli - ma grandi - nuotatori dell'agonistica di Borgomanero che questo anno hanno deciso di uscire dalle corsie della piscina per lanciarsi in acque libere.
Il lago non è mai semplice da affrontare: nessun bordo, nessuna corsia, nessuna bandierina, nessun riferimento. Poi l'acqua e scura e buia.  Grazie all'aiuto e alla pazienza di due fantastici allenatori, Susanna e Giovanni, i nostri piccoli nuotatori si sono allenati tutta l'estate presso il Lido di Gozzano nel lago d'Orta.  E ci hanno preso davvero gusto. Così tanto, da partecipare sabato 9 settembre alla Traversata "Un Bacino per ADMO" 2017 a Pettenasco.
Due i percorsi previsti: 2000 mt oppure 1000 mt. Affiancati da un tutor di riferimento e con una giornata di maltempo e freddo, gli intrepidi nuotatori hanno indossato le loro mute e si sono tuffati nelle acque del lago.
Per la 2000mt hanno partecipato:  Alessandro Dasi 15° Matteo S…

27 km di Pensieri...

Immagine
La prima domanda che mi fanno quando racconto di aver nuotato per 27km è "A che cosa hai pensato per tutto quel tempo?". La risposta non è per nulla semplice e scontata. Ma partiamo dall’inizio.

Sono le 5:00 del mattino e mi trovo seduta al tavolo della cucina con le solite gallette di riso e la marmellata di fichi, la colazione collaudata pre-traversata. È buio e l'aria fuori è fresca. Il silenzio mi avvolge e il cuore inizia già a battere forte.
Sono le 6:30 del mattino: siamo sulla spiaggia del Lido di Gozzano, i colori del cielo sono quelli pastello dell'alba, l'aria è frizzante e si respira tensione. Indosso la muta seguendo un rituale sempre uguale, quei gesti che donano sicurezza. Respiro, sciolgo le braccia, stretching, giro le spalle e guardo il lago con aria di sfida: "Oggi sei mio, tutto mio".
Sono le 7:30: sono in acqua circondata dai miei compagni di sempre Alessandro, Davide e Giulio e da tutti i nuotatori che hanno deciso di sfidare sé s…

22 luglio Marathon Swim del Lago d'Orta...Rifornimenti.

Immagine
Cari amici,

questa sera la nostra Paola Pistoia ci da alcuni consigli e indicazioni preziose sull'alimentazione da poter seguire per affrontare gare di Endurance.
Nello specifico, parliamo della Marathon Swim 2017, la traversata da 27km del lago d'Orta ovvero il giro completo del lago.



- Carissima Paola, buonasera e grazie per essere qui con noi questa sera. Raccontaci il tuo pensiero su questa nuotata.

- Buonasera a tutti. Dico innazitutto: 27 km a nuoto! 😱
Per tutti coloro che parteciperanno, soprattutto in solitaria, è importante un adeguato rifornimento: è una gara molto lunga ed impegnativa a livello fisico, muscolare ed articolare ma anche mentale e psicologico. Bisogna anche considerare le condizioni metereologiche e del lago, da non sottvalutre.

- Assolutamente no, lo scorso anno abbiamo nuotato per mezzora sotto una pioggia molto insistente. Che tipo di alimentazione ci consigli?

- Non intendo interferire con le vostre abitudini alimentari, ma mi hai chiesto un interve…

Borgonuoto ai 49° Campionati di Nuoto Uisp - Riccione

Immagine
Si sono svolti dal 22 al 25 giugno scorso i Campionati Italiani di Nuoto UISP - Giovani a Ricccione, giunti alla loro 49° edizione.

Una manifestazione molto attesa che desta sempre curiosità e timore nei giovani atleti che devono "diventare grandi" e confrontarsi con un mondo tutto nuovo, fatto di competizione, di tempi molto bassi e di livelli qualitativi elevati.


La nostra squadra Borgonuoto è partita in comitiva con una valigia piena di entusiasmo, allegria e voglia di nuotare e di divertirsi.

I risultati delle gare sono stati soddisfacenti: i ragazzi sono cresciuti durante questa stagione e hanno saputo reggere alla tensione delle gare, alla vasca olimpionica da 50 metri e alle regole fiscali dei campionati.


Una chiusura di stagione che ha lasciato il sorriso sulle labbra agli allenatori Susanna, Giovanni e Romualdo, che durante tutta la stagione hanno allenato la squadra, con pazienta e passione.
Complimenti quindi in primis a loro, per aver formato una squadra di picco…

Oceanman 2017: la nostra sfida.

Immagine
24 giugno 2017: il sole splende alto in un cielo azzurro, terso e pulito. La temperatura dell'aria è decisamente estiva. Il lago è fermo e liscio, l'acqua trasparente come mare.



E' in questa giornata perfetta che si è svolta la Oceanman 2017, uno degli eventi sportivi più importanti del Lago d'Orta,  entrato ormai a far parte di un circuito internazionale. Tre le gare previste: la Popular da 1.3 km; la Half da 4.5 km e la Oceanman da 14 km.  Per un totale di quasi 800 iscritti.


Ricordo benissimo l'estate del 2009, quando in un gruppetto di 16 persone, accompagnati da un paio di canoe e da un gommone, decidemmo di attraversare il lago d'Orta a nuoto partendo dal Lido di Gozzano e arrivando a Omegna. Una vera impresa. Faticosissima ma soddisfacente.
Oggi questa "traversata" è diventata un evento con i fiocchi:la partenza da Omegna con canoe e barche di supporto; grandi boe che segnalano perfettamente il percorso; punti di ristoro ben organizzati; un arr…